Come sapere a che punto è la propria domanda di autorizzazione ESTA?

Valutazione: 3.63 59 voti
Come sapere a che punto è la propria domanda di autorizzazione ESTA?

Anche se la risposta delle  autorità statunitensi ad una domanda di ESTA è relativamente rapida, alcuni viaggiatori desiderano verificare lo stato della loro domanda prima di aver ricevuto questa conferma o per un’altra ragione quale il non ricevimento dell’e-mail nei tempi previsti. Vi proponiamo quindi di trovare qui alcuni consigli per verificare rapidamente a che punto è la vostra domanda di autorizzazione al viaggio.

 

È necessario verificare di persona lo stato della propria domanda di ESTA?

Prima di tutto sappiate che normalmente non avete nessun bisogno di fare qualcosa allo scopo di conoscere lo stato della vostra domanda di ESTA. Infatti, dopo aver effettuato le pratiche necessarie a questa domanda, ovvero il riempimento di un questionario di domanda in italiano in un sito come il nostro e la validazione del pagamento delle spese di dossier, dovreste ricevere una risposta da parte delle autorità statunitensi entro 72 ore al massimo nella casella mail che avete indicato nel questionario.

È quindi consigliabile aspettare questo lasso di tempo prima di cercare di verificare lo stato della propria domanda di ESTA, soprattutto in considerazione del fatto che tale risposta giunge generalmente in un tempo molto più breve.

 

Quando è necessario verificare lo stato della propria domanda di ESTA?

Può talvolta rivelarsi necessario verificare di persona lo stato della propria domanda di ESTA. Ecco i casi in cui dovrete effettuare questa procedura:

  • Se avete indicato un indirizzo e-mail sbagliato o non avete più accesso alla casella e-mail che avete indicato (per esempio in caso di perdita della password)
  • Se non avete ricevuto una risposta da parte dei servizi dell’immigrazione oltre le 72 ore dalla domanda. Ma prima di preoccuparvi, badate a verificare la vostra cartella di spam o di posta indesiderata.
  • Se avete effettuato una domanda in passato e non sapete più se era stata accettata o rifiutata.

 

Come verificare lo stato della propria domanda di ESTA?

Per verificare lo stato della domanda di ESTA non dovrete recarvi nel sito in cui avete effettuato la domanda ma direttamente nel sito ufficiale delle autorità statunitensi ovvero https://esta.cbp.dhs.gov/esta/

Per farlo dovete conoscere il vostro numero di dossier prima di accedere allo stato della domanda. Ricordate quindi di annotarlo quando riempite il modulo di domanda. Una volta connessi a tale sito, potrete trovare tre tipi di stato, ovvero:

  • Autorizzazione concessa: la vostra domanda di soggiorno è stata autorizzata
  • Viaggio non autorizzato: la vostra domanda è stata rifiutata e dovete fare di nuovo una domanda di ESTA dopo 10 giorni o fare una domanda di visto.
  • Autorizzazione in attesa: il vostro dossier è in corso di trattamento e riceverete la risposta per mail nei prossimi giorni o nelle prossime ore.

In tutti i casi, ricordatevi di scaricare la vostra posta elettronica regolarmente.

 

Le ragioni per cui non avete ricevuto informazioni sullo stato della vostra domanda di ESTA

Come abbiamo accennato sopra, dovreste ricevere una risposta alla vostra domanda di autorizzazione ESTA da parte delle autorità statunitensi entro un tempo massimo di 72 ore dalla validazione del modulo. Se passati questi tre giorni non avete ancora ricevuto risposta, il problema potrebbe dipendere da varie ragioni.

La prima ragione possibile è che non abbiate menzionato l’indirizzo mail corretto quando avete riempito il formulario. È a questo indirizzo, infatti, che vi viene inviata l’indicazione dello stato della vostra domanda. Se avete commesso un errore digitando l’indirizzo ma avete conservato il numero di dossier, potrete modificarlo gratuitamente.

Un’altra cosa da verificare è la vostra casella e-mail. Può accadere infatti che l’email contenente l’indicazione dello stato della vostra domanda di autorizzazione ESTA sia finita nella cartella dello spamming o nella posta indesiderata della vostra casella: succede spesso e pochi viaggiatori ci pensano. Verificate perciò queste cartelle prima di prendere altre iniziative.

Infine è possibile che la vostra domanda non sia stata completamente validata. Potrebbe accadere se non avete seguito la procedura fino in fondo o se il pagamento delle spese di trattamento non è stato autorizzato. Assicuratevi quindi che questi costi siano stati correttamente addebitati sul vostro conto. Se non è questo il caso, riprendete la procedura dall’inizio badando a validare correttamente la domanda fino in fondo ed assicurandovi di effettuare il pagamento a partire da un conto che disponga di liquidità sufficiente. Riceverete quindi una nuova risposta con la situazione della vostra domanda per e-mail entro 72 ore al massimo.

 

Cosa fare quando lo stato dell’ESTA indica che un’autorizzazione è concessa?

Se avete ricevuto una risposta per e-mail alla domanda di ESTA o se ne avete verificato lo stato online e risulta che l’autorizzazione è stata concessa, cosa dovete fare?

In realtà, non c’è assolutamente niente da fare da parte vostra in seguito ad una risposta positiva alla domanda di autorizzazione al viaggio. Questo stato significa infatti che la domanda è stata accettata e che l’autorizzazione è già associata al vostro passaporto biometrico o elettronico. Non è infatti necessario disporre fisicamente di tale documento perché tutto il dispositivo ESTA è concepito per funzionare per via informatica. Quando vi imbarcherete verso gli USA, il personale della compagnia aerea potrà in tal modo verificare che la vostra ESTA sia valida ed associata al vostro passaporto e potrete imbarcarvi senza problemi. Allo stesso modo, quando atterrerete negli USA gli agenti dell’immigrazione e della dogana effettueranno una lettura ottica del vostro passaporto e la vostra autorizzazione ESTA verrà visualizzata sul loro schermo di controllo.

Tuttavia, sebbene non sia indispensabile stampare l’ESTA una volta accordata, vi consigliamo comunque di farlo per avere con voi una traccia scritta di tale autorizzazione. È estremamente raro che tale documento sia necessario ma è meglio essere prudenti. D’altra parte, avere una copia stampata dell’ESTA vi consentirà di sapere in qualunque momento quale sia la sua data di scadenza, nel caso in cui abbiate intenzione di fare altri viaggi negli USA. La stampa vi permetterà anche di avere sottomano il numero della vostra pratica nel caso in cui doveste modificare, qualora autorizzato, alcune informazioni nella vostra pratica.

Se non disponete di una stampante o se non avete la possibilità di stampare voi stessi questo documento, sappiate che alcuni fornitori di servizi che mettono a vostra disposizione il modulo di domanda di ESTA online propongono un servizio opzionale di invio dell’ESTA per posta che si aggiunge alla ricezione tramite e-mail. È il caso del nostro partner che per questa opzione richiederà soltanto delle modeste spese di spedizione. Avrete così la garanzia di disporre di una versione cartacea di questo documento.

 

Cosa fare quando lo stato dell’ESTA segnala un’autorizzazione in attesa?

Se avete verificato lo stato della vostra domanda di ESTA e questo è “autorizzazione pendente” vuol dire che la domanda è stata presa in considerazione. In questo caso bisogna essere pazienti, soprattutto se il tempo massimo di trattamento di 72 ore non è ancora passato.

Questo stato significa che il sistema sta effettuando i controlli automatici che permettono di studiare la vostra pratica come, per esempio, la possibile esistenza di una precedente domanda di ESTA rifiutata. È anche possibile che la domanda sia stata fatta contemporaneamente a molti altri viaggiatori e che il server su cui le domande vengono trattate sia momentaneamente sovraccarico, il che comporta che la risposta definitiva prenderà un po’ più di tempo. Infine, è anche possibile che la prima analisi della pratica richieda dei controlli supplementari da parte degli agenti del governo statunitense per approvare o rigettare definitivamente la vostra domanda. Poiché tali controlli richiedono tempo, la vostra pratica resterà in attesa il tempo necessario ad effettuarli.

Spesso ci si preoccupa quando si rileva questo stato in seguito ad una domanda di ESTA online. In realtà tutte le pratiche trattate passano automaticamente per lo stato “autorizzazione pendente” per il tempo necessario a procedere al loro studio e a qualche verifica. Nella maggioranza dei casi le domande vengono approvate e lo stato viene automaticamente modificato in “richiesta approvata”. Statisticamente, solo lo 0,1% delle domande di ESTA vengono rifiutate ed avete quindi moltissime probabilità che la vostra venga accettata.

In genere, anche le pratiche con statuto “autorizzazione pendente” per via di controlli supplementari da effettuare vengono chiuse entro le 72 ore successive alla registrazione della domanda.

 

Cosa fare quando lo stato dell’ESTA segnala un’autorizzazione rifiutata?

Se avete ricevuto una notifica di rifiuto della vostra domanda di ESTA da parte delle autorità statunitensi, la prima cosa da fare è chiedervi per quali motivi vi sia stata rifiutata l’autorizzazione.

Infatti, sebbene il dispositivo ESTA vi permetta di verificare in qualsiasi momento lo stato della vostra domanda, in caso di rifiuto non vengono fornite le motivazioni. Sta quindi a voi sapere quali possano essere le cause più probabili.

Se avete semplicemente commesso un errore compilando la vostra domanda, basta attendere 10 giorni prima di effettuare una nuova domanda online che sarà certamente accettata. Se non è questo il caso, vuol dire che non potete accedere a questo dispositivo (siete residenti in un paese che non è membro del dispositivo, il passaporto non è valido, il soggiorno dura più di 90 giorni oppure ha delle finalità diverse dal turismo) o che la vostra situazione non vi autorizza ad entrare nel territorio statunitense (rappresentate una minaccia per il paese).

Nel primo caso avrete la possibilità di fare una domanda di visto per potervi recare legalmente negli Stati Uniti ma nel secondo anche la domanda di visto sarà certamente rifiutata.

È interessante sapere che alcuni fornitori di servizi, come quello che raccomandiamo in questo sito, offrono il rimborso integrale del costo dell’ESTA qualora la domanda venisse rifiutata. Facendo la domanda tramite questo sito non correrete quindi nessun rischio.

Fare la propria domanda ESTA