Tempo di risposta per la conferma dell’ESTA

Valutazione: 3.93 55 voti
Tempo di risposta per la conferma dell’ESTA

Quando si prevede di recarsi in un futuro prossimo negli USA è indispensabile avere un visto o semplicemente un’autorizzazione ESTA. Quest’ultima riguarda i viaggiatori, originari di alcuni paesi membri del dispositivo, che desiderano viaggiare per meno di 90 giorni negli Stati Uniti. Più rapida e più semplice della domanda di visto, la domanda di ESTA si fa online. Ma qual è il tempo per la conferma dell’ESTA? È quanto vi proponiamo di scoprire qui nel dettaglio con l’aggiunta di qualche consiglio.

 

Il tempo di risposta delle autorità statunitensi

Quando fate una domanda di ESTA online in un sito come il nostro, non ottenete immediatamente la risposta alla vostra domanda e per un buon motivo! Solo i servizi dell’immigrazione statunitensi, infatti, sono autorizzati a dare una risposta, affermativa o negativa che sia, alla vostra domanda di permesso di soggiorno. È la ragione per cui, dopo aver riempito il vostro formulario di domanda, le vostre risposte saranno trasmesse alle autorità statunitensi che studieranno la vostra richiesta. Si potrebbe pensare che il tempo di trattamento sia lungo ma non è così.

Infatti il tempo massimo per la conferma del vostro ESTA è di 72 ore. Ma generalmente ottenete una risposta ben più rapidamente. Grazie al nostro sito, il vostro modulo di domanda viene inviato immediatamente e quindi trattato nel più breve lasso di tempo.

La conferma dell’ESTA vi viene trasmessa direttamente per e-mail all’indirizzo che avete indicato nel questionario.

 

Qual è il momento ideale per fare una domanda di ESTA?

Ora che conoscete il tempo di risposta per una conferma dell’ESTA, sapete quando effettuare la vostra richiesta. In effetti questa domanda di permesso di soggiorno negli Stati Uniti deve essere effettuata al massimo 72 ore prima della partenza. Si può essere tentati dall'aspettare l’ultimo momento per sbrigare questa pratica visto che l’autorizzazione ESTA, una volta ottenuta, è valida per un periodo di due anni. Ciò significa che potrete riutilizzarla per tutto questo periodo per i vostri futuri viaggi negli USA.

Tuttavia vi consigliamo vivamente di richiederla un po’ di anticipo. Può succedere infatti che a causa di un errore nel riempimento del questionario o per altri motivi la domanda venga rifiutata. In questo caso sappiate che dovrete attendere 10 giorni a partire dalla data della notifica di diniego per effettuare una nuova domanda. Tenendo conto di ciò è quindi preferibile fare la domanda di autorizzazione almeno due settimane prima della data della partenza.

Un’altra cosa importante da sapere prima di fare la domanda riguarda i vostri documenti ufficiali di viaggio e in particolare il passaporto. Infatti al momento della compilazione della domanda di ESTA vi verrà richiesto il numero di un passaporto biometrico o elettronico in corso di validità. Ovviamente il passaporto indicato dovrà essere quello che presenterete in occasione del vostro viaggio. Deve quindi essere valido per tutta la durata del soggiorno.

 

Quali sono i tempi per ottenere la conferma di una domanda di autorizzazione ESTA?

Come si potrà constatare leggendo le informazioni a seguire, l’ottenimento di un’autorizzazione ESTA è generalmente molto rapido ma ci si può comunque chiedere quando si riceve conferma che la propria domanda di autorizzazione al viaggio è stata presa in carico.

Questa conferma si può averla in vari modi. Alcuni siti inviano una conferma per e-mail indicando che la pratica è stata trasmessa alle autorità statunitensi dell’immigrazione e che sarà trattata al più presto ma, se non si dovesse ricevere questa e-mail, ci sono due modi per assicurarsi che la propria domanda sia in corso di trattamento.

Il primo consiste nell’andare nel sito del governo statunitense muniti del proprio numero di dossier per consultare online lo stato della domanda.

Il secondo consiste nel verificare che l’importo delle spese richieste sia stato effettivamente addebitato sul proprio conto. È solo dopo che il pagamento è stato effettuato, infatti, che la pratica viene trasmessa e studiata.

Si può avere conferma della presa in carico della propria domanda già pochi minuti dopo aver inviato il modulo ed effettuato il pagamento.

 

Cosa fare se non si riceve la conferma dell’ESTA nei tempi indicati?

Se avete seguito correttamente la procedura di domanda di ESTA online e tutto si è svolto senza problemi, dovreste aver ricevuto la risposta alla vostra domanda solitamente entro poche ore ma comunque al massimo entro 72 ore. Anche se la maggior parte dei viaggiatori che richiedono un’ESTA riceve una e-mail di conferma entro poche ore, è possibile che la vostra pratica richieda alcune verifiche che possono allungare i tempi fino a 72 ore e, finché non viene superato questo limite, non c’è da preoccuparsi.

Ma che si deve fare se non si è ancora ricevuta risposta alla propria domanda una volta passato questo tempo? La prima cosa da fare è di verificare lo stato della propria domanda andando nel sito del governo statunitense. Per accedere alla vostra domanda la cosa migliore è disporre del numero di pratica, se lo si è ricevuto e annotato, o del numero del proprio passaporto e di alcune informazioni personali. Se lo stato della vostra domanda è “richiesta approvata” non c’è bisogno di fare niente perché la vostra ESTA è già stata associata per via informatica al vostro passaporto anche se non avete ricevuto l’e-mail di notifica. Se invece lo stato della vostra ESTA è “viaggio non autorizzato” significa che non siete eleggibile a questo dispositivo e che, potenzialmente e a seconda delle cause del rifiuto, avete la possibilità di recarvi negli USA con un visto. Infine, se lo stato è “autorizzazione pendente” vuol dire che la vostra pratica è in corso di esame e che a breve riceverete una risposta alla vostra domanda.

Se non riuscite ad accedere alla vostra pratica, ovvero se la pratica non esiste, significa che la domanda non è stata registrata. Ciò può essere dovuto ad un problema al momento del salvataggio del modulo online o, più frequentemente, ad un problema al momento del pagamento tramite carta di credito. Verificate i vostri movimenti bancari per assicurarvi che il prelievo della somma richiesta sia stato effettivamente effettuato. In caso contrario, ripetete la procedura dall’inizio e controllate che il conto disponga di fondi sufficienti e che la carta non sia bloccata.

Infine, è possibile che la conferma dell’ESTA vi sia stata inviata e che il problema dipenda dal vostro indirizzo e-mail o dalla casella di ricezione. Per prima cosa, verificate la cartella spam o posta indesiderata del vostro programma di posta perché è possibile che la risposta alla vostra domanda di ESTA sia finita lì. Se non trovate ancora la risposta esiste sempre la possibilità che abbiate fornito un indirizzo di posta elettronica sbagliato al momento della compilazione del modulo. In questo caso, avete comunque la possibilità di verificare lo stato della vostra ESTA come indicato in precedenza.

Per evitare questo tipo di sgradevoli inconvenienti, sappiate che alcuni fornitori di servizi, tra cui il nostro partner, oltre alla notifica per e-mail offrono la possibilità di ricevere l’ESTA per posta a casa vostra. Ciò richiede ovviamente un po’ più di tempo e comporta alcune spese supplementari ma vi permette di avere una conferma circa la concessione o il rifiuto dell’autorizzazione.

 

Entro quanto tempo dall’ottenimento va utilizzata l’ESTA?

Affrontiamo per concludere il tema del tempo entro il quale si può utilizzare la propria autorizzazione ESTA dopo averla ottenuta. In realtà non c’è nessun bisogno di andare negli USA subito dopo aver ottenuto l’ESTA e il vostro soggiorno può aver luogo ben dopo l’ottenimento.

Tuttavia, non dimenticate che l’ESTA ha una validità massima di due anni e ciò a condizione che le informazioni fornite al momento della registrazione siano ancora esatte. Una volta passati i due anni non potrete più utilizzare l’autorizzazione ESTA per recarvi negli Stati Uniti neanche nel caso in cui non l’abbiate utilizzata per nessun viaggio. È quindi preferibile ottimizzare il tempo di utilizzo dell’autorizzazione richiedendola solo quando se ne ha realmente bisogno cioè quando state programmando un soggiorno negli USA.

Ricordiamo infine un altro limite temporale che è importante conoscere a proposito dell’ESTA, relativo in questo caso alla durata del soggiorno che non deve superare i 90 giorni. Per durate superiori sarà necessario inoltrare una domanda di visto, che richiede una procedura più lunga e fastidiosa, per potersi recare negli Stati Uniti. Nel caso, mettete in conto il tempo necessario.

Fare la propria domanda ESTA