Questionario ESTA per gli Stati Uniti (USA)

Valutazione: 4.07 43 voti
Questionario ESTA per gli Stati Uniti (USA)

Sicuramente sapete già che dovete effettuare una domanda di permesso di soggiorno per il vostro prossimo viaggio negli Stati Uniti. Se questo soggiorno è più breve di 90 giorni e siete originari di un paese membro di questo dispositivo, allora potrete fare questa domanda online attraverso il riempimento di un questionario ESTA. Per aiutarvi ad ottenere questa autorizzazione, vi spieghiamo qui dove trovare questo questionario e come rispondere alle varie domande che vi vengono poste.

 

Dove trovare un questionario ESTA per gli Stati Uniti?

È abbastanza facile trovare un questionario ESTA da riempire per richiedere un’autorizzazione di viaggio negli Stati Uniti. Basta disporre di un computer, un tablet o uno smartphone connesso ad Internet.

Dovete quindi, per una maggiore semplicità, recarvi in un sito che propone questo questionario in italiano, come nel caso del nostro sito dove troverete il questionario di cui sopra cliccando sul tasto previsto a questo scopo in cima e in fondo a questa pagina.

È importante notare che il questionario deve obbligatoriamente essere completato online. In ogni caso non dovete in nessun caso stamparlo e spedirlo per posta e nemmeno tentare di spedirlo per mail.

Dopo aver completato il questionario ESTA, dovrete pagare le spese di dossier per il trattamento della vostra domanda.

 

Le risposte da inserire nel formulario ESTA per gli USA

Il questionario che dovete riempire nell'ambito della vostra domanda di ESTA per gli USA è chiarissimo e abbordabilissimo. Dovrete semplicemente rispondere a diverse domande riguardanti vari aspetti della vostra identità e del vostro viaggio. Tra le altre troverete:

 

Prima parte del questionario ESTA: le informazioni relative al passeggero

La prima parte del questionario per la domanda di ESTA è costituito da domande relative all’identità del passeggero e ai dati personali. Dovrete indicare in particolare:

  • Il vostro cognome (lo stesso che figura nel passaporto).
  • I vostri nomi di battesimo.
  • Data e luogo di nascita (città e nazione).
  • Il vostro sesso.
  • Il vostro stato civile (celibe, in coppia o sposato).
  • Il vostro indirizzo e-mail da confermare una seconda volta. Questa informazione è della massima importanza perché è a questo indirizzo che viene inviata la risposta delle autorità statunitensi.
  • Cognome e nome dei vostri genitori.

Non bisogna ovviamente commettere alcun errore compilando questa parte che potrà essere verificata in occasione del viaggio.

 

Seconda parte del questionario ESTA: le informazioni relative al passaporto e al viaggio

Nella seconda parte del questionario ESTA dovete fornire alcune informazioni complementari che vi riguardano nonché rispondere ad alcune domande a proposito del vostro viaggio.

Dovrete in particolare indicare:

  • Il vostro indirizzo postale completo.
  • Un recapito telefonico.
  • La vostra nazionalità.
  • Il numero del vostro passaporto (unicamente elettronico o biometrico) nonché le relative date di rilascio e di scadenza ed il paese di rilascio.
  • La città in cui si trova l’aeroporto in cui vi imbarcherete per il viaggio.
  • Dovrete anche precisare se il passaggio per gli USA consiste in uno scalo verso un’altra destinazione.
  • Vi sarà inoltre domandato se siete stati cittadini di un altro paese o se avete avuto un passaporto o una carta di identità di un altro paese.
  • Nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail di una persona di fiducia, residente negli Stati Uniti o altrove, da contattare in caso di emergenza.
  • Delle informazioni relative alla vostra situazione professionale.

 

Terza ed ultima parte del questionario ESTA: le informazioni sulla moralità e sulla salute.

Quest’ultima parte del questionario di domanda di ESTA concerne tutto quello che può permettere alle autorità statunitensi di decidere se rilasciare o meno l’autorizzazione di soggiorno negli USA. Si presenta sotto forma di lista di domande a risposta obbligata a cui si deve rispondere con “sì” o “no” in tutta onestà.

Vi verrà in particolare domandato:

  • Se soffrite di una malattia contagiosa o trasmissibile oppure di turbe psichiatriche.
  • Se consumate prodotti stupefacenti.
  • Se siete stati mai arrestati e condannati e per quale tipo di crimine o delitto.
  • Se avete intenzione di tenere dei comportamenti immorali negli Stati Uniti.
  • Se siete mai stati implicati in attività di spionaggio, di genocidio, di terrorismo o se avete fatto parte degli alleati della Germania nazista durante la seconda guerra mondiale.
  • Se avete mai fatto una domanda di viaggio negli USA che sia stata rifiutata o se siete mai stati ricondotti alla frontiera in occasione di un soggiorno negli Stati Uniti.
  • Se avete intenzione di cercare lavoro negli USA.
  • Se avete trattenuto un bambino la cui custodia sia stata affidata ad un cittadino statunitense o se avete fatto ostruzione al diritto di custodia di tale cittadino.
  • Se avete mai ricevuto un rifiuto di visto per gli USA o se il vostro visto è stato annullato.
  • Se avete mai fatto ricorso alla vostra immunità per sottrarvi a delle azioni giudiziarie.
  • Se avete superato la durata massima di soggiorno autorizzata dall’ESTA in occasione di un viaggio precedente.
  • Se avete mai viaggiato in Iraq, Siria, Iran o Sudan dopo il 1 marzo 2011.

Dovete ricordarvi, quando riempite il formulario, che dovete rispondere alle domande nella maniera più sincera possibile. Inutile mentire o sminuire alcuni elementi perché la autorità statunitensi incaricate dello studio della vostra domanda potrebbero verificare le informazioni inserite e rifiutarvi l’ingresso in territorio statunitense.

Se avete dei dubbi riguardo alla risposta da fornire ad alcune domande, non esitate a navigare nel nostro sito per trovare tutte le informazioni e i consigli di cui avete bisogno.

 

FAQ sulla dichiarazione ESTA

Desiderosi di accompagnarvi nel migliore dei modi nello svolgimento delle pratiche per ottenere l’autorizzazione di viaggio ESTA, abbiamo creato una pagina FAQ per rispondere a tutti i vostri interrogativi. Troverete qui le risposte alle domande poste più frequentemente dai viaggiatori.


Chi può beneficiare dell’esenzione dal visto ESTA?

Per beneficiare di un’esenzione dal visto ed ottenere un’autorizzazione elettronica al viaggio negli USA, è sufficiente riempire le condizioniseguenti :

  • Essere cittadino di uno dei paesi membri del dispositivo.
  • Preparare un viaggio di meno di 90 giorni.
  • Possedere un passaporto biometrico o elettronico in corso di validità.

 

Quanto tempo prima del viaggio va effettuata la domanda ESTA?

Vi consigliamo di effettuare la domanda, compilando il modulo a disposizione sul nostro sito, circa due settimane prima della partenza. In questo modo avrete la possibilità di ripetere la domanda 10 giorni dopo nel caso in cui unerrore avesse comportato il rifiuto della stessa.

 

Quando si riceve la risposta alla propria domanda di autorizzazione ESTA?

Dopo che il modulo è stato correttamente compilato e convalidato, le autorità statunitensi si impegnano a fornire una risposta per e-mail in un tempo massimo di 72 ore. Si noti che la maggior parte delle risposte vengono inviate in meno di 48 ore. È bene verificare la cartella SPAM della vostra posta elettronica.


Qual è la validità di un’autorizzazione ESTA?

L’autorizzazione ESTA ha una validità di due anni a partire dalla data del suo rilascio. Durante questo periodo si può quindi riutilizzare la propria autorizzazione per ulteriori viaggi negli Stati Uniti rispettando le stesse condizioni. Attenzione: è necessario che la propria situazione personale sia rimasta inalterata rispetto al momento della prima domanda.

 

È obbligatorio un passaporto per viaggiare negli Stati Uniti?

Sebbene il programma ESTA vi consenta di essere esentati da visto, è tuttavia necessario possedere un passaporto elettronico o biometrico la cui validità copra la totalità del viaggio. Il numero di tale passaporto sarà assolutamente necessario per effettuare la domanda di ESTA online.

 

È necessario stampare il proprio ESTA?

Al momento del viaggio non vi sarà richiesto nessun altro documento oltre al passaporto. Poiché il sistema ESTA è totalmente elettronico, sia i servizi di immigrazione che la vostra compagnia di viaggio saranno automaticamente informati della vostra autorizzazione a viaggiare verso gli Stati Uniti. È tuttavia consigliato conservare con cura il proprio numero di pratica in caso di modifica ulteriore o per i propri viaggi successivi.

 

Cosa si può fare se la domanda ESTA viene rifiutata?

Le autorità statunitensi incaricate dello studio delle pratiche hanno il diritto di rifiutare una domanda ESTA in caso di informazioni erronee o in casi particolari che non consentono l’accesso sul territorio statunitense. A seconda del motivo di rifiuto, è possibile ripetere la domanda a partire da 10 giorni dopo la notifica per e-mail e, se necessario, si può effettuare una domanda di visto tradizionale presso un’ambasciata statunitense nel proprio paese.

 

Come modificare un modulo di domanda ESTA?

È possibile modificare, in qualsiasi momento, le informazioni inserite nella propria pratica ESTA accedendo ad essa tramite il proprio numero di pratica. Attenzione! Qualsiasi modifica dopo la convalida comporta un nuovo esame della domanda.

 

Qual è il costo di una domanda ESTA?

Per tutte le domande ESTA effettuate sul nostro sito visaranno fatturati 55 € di spese di trattamento. Questo importo include le tasse statunitensi in vigore e l’invio della domanda alle autorità competenti.

 

Come procedere in caso di errore in una risposta al questionario ESTA?

Se avete appena riempito il questionario per l’autorizzazione ESTA e vi siete accorti che avete commesso un errore rispondendo ad una delle domande poste, avete diverse soluzioni possibili.

Se non avete ancora effettuato il pagamento dei costi richiesti per il trasferimento e il trattamento della domanda, potete modificare le risposte prima della validazione semplicemente tornando indietro. Tuttavia, se avete effettuato il pagamento, la domanda è già stata trasmessa alle autorità statunitensi e verrà quindi trattata nelle ore successive. Non potrete perciò effettuare alcuna modifica. È per questo che è fortemente raccomandato di darsi il tempo di rileggere tutte le risposte fornite per verificare che siano tutte esatte prima di validare la domanda.

Se vi trovare in un caso come questo, la sola soluzione consiste nell’attendere di ricevere la notifica di rifiuto da parte delle autorità statunitensi e inoltrare una nuova domanda. Se la vostra autorizzazione viene comunque accordata ma le informazioni sono, in realtà, inesatte è comunque consigliabile inoltrare una nuova domanda per evitare di non poter portare a buon fine il viaggio a causa di un rifiuto di accesso all’imbarco o all’atterraggio.

Prima di inoltrare una nuova domanda riempiendo un nuovo questionario, dovete attendere almeno 10 giorni. Dovrete poi riprendere la procedura dall’inizio e rispondere di nuovo a tutte le domande. Ovviamente dovrete nuovamente pagare le spese richieste senza poter essere rimborsati delle spese precedentemente sostenute a causa del fatto che il lavoro di verifica delle due domande è stato in ogni caso effettuato.

Fare la propria domanda ESTA