Quali sono i tempi per ottenere un’autorizzazione ESTA?

Valutazione: 3.68 22 voti
Quali sono i tempi per ottenere un’autorizzazione ESTA?

Un viaggio negli Stati Uniti, anche di pochi giorni, va preparato per tempo per più motivi. Il primo è che bisogna ovviamente organizzare il soggiorno, il secondo è che bisogna avere le autorizzazioni necessarie per visitare gli USA tra cui la famosa autorizzazione ESTA. Proponiamo qui di saperne di più sul tempo di ottenimento dell'ESTA per permettervi di partire con l'animo tranquillo.

 

L’ESTA e il suo funzionamento in sintesi

Prima di interessarci al programma di esenzione dal visto ESTA, è importante ricordare in cosa consiste questo sistema di autorizzazione al viaggio elettronica e di segnalare chi possa beneficiarne. Il tempo di trattamento dell’autorizzazione ESTA è molto più breve rispetto ad una domanda di visto e bisogna tenerne conto prima di avviare la pratica.

Il programma ESTA è stato messo in opera attraverso un dispositivo tra gli USA e 22 altri paesi membri. Permette a certi viaggiatori residenti in tali paesi di recarsi sul suolo statunitense senza dover fare una domanda di visto. Per viaggiare negli Stati Uniti è quindi indispensabile aver ottenuto un’autorizzazione ESTA o un visto. L’ESTA è comunque sottomessa ad alcune condizioni di ottenimento di cui ecco il dettaglio.

Per prima cosa, è indispensabile disporre di un passaporto elettronico o biometrico valido e la cui validità copra il proprio soggiorno negli Stati Uniti. L’autorizzazione ESTA viene associata al numero del passaporto del viaggiatore e bisogna quindi assicurarsi che il passaporto che viene registrato al momento della domanda sia lo stesso che si presenterà al momento dell’imbarco verso gli USA.

La durata del soggiorno negli Stati Uniti non deve superare i 90 giorni per viaggio. Al di là di questo limite bisogna necessariamente ottenere un visto tradizionale.

Infine, il viaggio negli USA deve avere come unico fine turismo o affari e in nessun caso si potrà lavorare in territorio statunitense con questa autorizzazione al viaggio.

Se si soddisfano tutte queste condizioni preliminari, si è eleggibili all’ESTA. Non resterà quindi che compilare il modulo online che si può trovare nel nostro sito e che permetterà di avere una risposta rapida.

 

Quali sono i dati obbligatori per ricevere l’autorizzazione ESTA?

Come abbiamo spiegato brevemente, per ricevere un’autorizzazione ESTA è prima di tutto necessario soddisfare le condizioni di accesso a questo dispositivo semplificato ovvero risiedere stabilmente in uno dei paesi membri del dispositivo, viaggiare negli Stati Uniti per meno di 90 giorni consecutivi e disporre di un passaporto valido.

Bisogna anche compilare la domanda online passando per un sito come il nostro che trasferirà la domanda stessa alle autorità statunitensi. In questo modulo bisogna inserire un certo numero di informazioni, senza le quali non si riceverà nessuna risposta, tra cui:

  • Indirizzo e-mail valido. È l’indirizzo sul quale viene inviata la risposta alla domanda di ESTA ed è quindi molto importante.
  • Numero di passaporto. Una volta ottenuta, l’autorizzazione ESTA viene automaticamente associata per via informatica al passaporto del richiedente. È bene assicurarsi che la validità del proprio passaporto copra le date di partenza e di ritorno del proprio viaggio.
  • Identità completa con cognome, nome, data e luogo di nascita. I dati forniti devono essere conformi a quelli riportati nel passaporto.
  • Infine, vengono poste altre domande in relazione al proprio stato di salute, ai rapporti con la giustizia e a ciò che si intende fare durante il soggiorno. È indispensabile rispondere a tutte le domande poste per ottenere un’autorizzazione ESTA.

Se doveste incontrare delle difficoltà nel rispondere a qualcuna delle domande, non esitate a consultare i numerosi articoli e consigli presenti in questo sito.

 

Quando è consigliabile attivarsi per fare una domanda di autorizzazione ESTA?

Come si è visto in precedenza, il dispositivo ESTA permette di ridurre al minimo le pratiche per recarsi negli Stati Uniti. Infatti, quando si invia il proprio modulo di domanda online il tempo di risposta massimo è di 72 ore e si può quindi essere tentati dal procedere a questa domanda solamente alcuni giorni prima della partenza. Tuttavia, per varie ragioni è sconsigliabile procedere in questo modo.

In certi casi, infatti, l’ottenimento dell’autorizzazione al viaggio verso gli USA può richiedere più tempo che non i tre giorni di trattamento e, in questo caso, il viaggio stesso può risultarne compromesso; in particolare nel caso in cui la domanda di autorizzazione ESTA venga rifiutata.

Immaginiamo che si sia commesso un errore compilando il modulo di domanda ESTA online. In questo caso, se la domanda è stata convalidata in via definitiva, ci sono buone probabilità di ricevere un rifiuto oppure si potrebbe desiderare correggere gli errori prima della partenza per evitare situazioni sgradevoli alle frontiere. Bisogna sapere, a questo riguardo, che per poter effettuare una nuova domanda di ESTA è necessario attendere minimo 10 giorni a partire dalla notifica di accettazione o di rifiuto.

Un altro caso tipico riguarda le autorizzazioni ESTA rifiutate a causa di un progetto di viaggio che non corrisponde alle condizioni di base del dispositivo. In questo caso specifico, per effettuare il viaggio disponendo dei documenti legali necessari, deve essere effettuata una domanda di visto. Ma quest’ultima richiede in genere più tempo rispetto ad una domanda di autorizzazione ESTA e può quindi mettere a rischio il viaggio se non ci si attiva per tempo.

In considerazione delle varie casistiche, è vivamente consigliato fare domanda di autorizzazione ESTA in anticipo per essere sicuri di poter effettuare il viaggio previsto. Il nostro consiglio è di procedere alla domanda almeno due o tre settimane prima della data di partenza. Tuttavia, è bene non svolgere questa pratica troppo in anticipo in quanto l’autorizzazione ESTA è valida due anni a contare dal suo rilascio e si ridurrebbero inutilmente le possibilità di viaggi futuri se la si richiedesse con dei mesi di anticipo.

 

Qual è il tempo di risposta delle autorità statunitensi?

Una volta che si sia correttamente compilato il modulo di domanda ESTA online in italiano, si deve convalidare definitivamente la domanda e pagare le spese amministrative richieste. La domanda sarà inviata alle autorità statunitensi incaricate di valutarla solo dopo aver saldato il pagamento.

Il tempo massimo di trattamento della pratica, e quindi il tempo di risposta, è di 72 ore a partire dalla conferma di pagamento. Ovviamente il tempo di attesa è spesso più breve e si può ricevere la propria autorizzazione per e-mail in poche ore.

Ciononostante, se per una ragione o per un'altra la domanda viene rifiutata, bisognerà attendere almeno 10 giorni prima di poterne fare un'altra. É quindi consigliabile occuparsene con almeno 2 settimane di anticipo.

 

Quali sono le risposte possibili ad una domanda di autorizzazione ESTA?

Quando si compila il modulo di domanda online e lo si convalida procedendo al pagamento delle spese corrispondenti, questi viene in un primo momento inviato alle autorità statunitensi competenti ed è per questo motivo che non si riceve una risposta immediata nel sito presso il quale si effettua la domanda. La risposta alla domanda di autorizzazione ESTA viene infatti inviata per e-mail all’indirizzo indicato nel questionario online ed è anche possibile consultarla direttamente nel sito ufficiale del governo statunitense utilizzando il proprio numero di pratica.

La risposta alla domanda di autorizzazione ESTA può essere di tre tipi:

  • Autorizzazione accordata. Ciò significa che si è ottenuta l’autorizzazione ESTA e che questa è stata associata per via informatica al passaporto del richiedente. Ci si può quindi recare negli Stati Uniti senza altre pratiche da svolgere e ciò per due anni.
  • Autorizzazione rifiutata. Le risposte fornite nel modulo di domanda non consentono di viaggiare negli USA con l’ESTA. In questo caso si può effettuare una domanda di visto tradizionale.
  • Autorizzazione in istanza. Questo statuto significa che il dossier è ancora in corso di studio e richiede delle verifiche supplementari. Si riceverà successivamente la risposta definitiva.

 

Cosa fare se non si riceve in tempo il proprio ESTA?

Se sono state rispettate le indicazioni di cui sopra, si dovrebbe aver ottenuto il proprio ESTA nei tempi previsti. Se non è così, ciò è senz'altro dovuto a degli errori commessi al momento della compilazione del modulo.

É quindi bene verificare che il pagamento delle spese amministrative sia stato convalidato dalla propria banca, in caso di pagamento per carta bancaria o bonifico, o che l'assegno sia correttamente giunto a destinazione. D'altra parte si sconsiglia di utilizzare gli assegni in considerazione dei tempi di spedizione e della minore affidabilità.

Inoltre si potrebbe semplicemente aver dimenticato di convalidare il modulo. In questo caso è sufficiente tornare sul sito sul quale lo si è compilato la prima volta e ripetere l'operazione.

 

Riassunto dei consigli per ottenere in tempo un ESTA

Per evitare di dover rinviare il viaggio a causa del mancato ottenimento del proprio ESTA in tempo utile, è bene seguire questi consigli:

  • Svolgere le pratiche per la domanda di autorizzazione ESTA almeno due settimane prima della data di partenza pensando a munirsi del proprio passaporto biometrico o elettronico.
  • Verificare di aver ben riletto e convalidato il modulo di domanda.
  • Preferire i pagamenti tramite carta bancaria il cui trattamento è più rapido e più securizzato.
  • Verificare che la somma pagata sia stata effettivamente addebitata sul proprio conto bancario.
  • Infine, se è stato omesso uno dei punti sopra citati, rifare senza perdere tempo una domanda ESTA riprendendo la procedura dal principio, a meno che non si disponga di un numero di pratica.

 

Tempi di utilizzo dell’autorizzazione ESTA

Come potete constatare, il tempo di ottenimento dell’autorizzazione ESTA è estremamente breve e genericamente bastano poche ore per validarlo attraverso una risposta tramite e-mail. Non bisogna però confondere questa scadenza con la scadenza di utilizzo dell’autorizzazione ESTA.

Una volta ottenuta l’autorizzazione ESTA, infatti, disponete di un periodo di due anni per utilizzarla per uno o più viaggi negli Stati Uniti perché il dispositivo ESTA prevede una validità di due anni per quest’autorizzazione di viaggio nelle stesse condizione che per un solo viaggio.

Ciò significa che l’ESTA viene automaticamente collegato al vostro passaporto biometrico o elettronico per due anni a partire dal suo ottenimento. È però necessario che le informazioni fornite nel formulario di domanda al momento dello svolgimento della pratica siano ancora valide al momento del vostro o dei vostri viaggi. Perciò se avete cambiato identità, indirizzo o numero di passaporto dovrete inoltrare una nuova domanda di autorizzazione ESTA per essere autorizzati a viaggiare negli USA anche se la sua validità non è scaduta.

 

Quando è preferibile inoltrare una domanda di autorizzazione ESTA?

Abbiamo segnalato prima che l’autorizzazione ESTA può essere concessa entro un tempo massimo di 72 ore dalla validazione della domanda. Tuttavia se la domanda venisse rifiutata, potrà essere presentata nuovamente soltanto 10 giorni dopo il suo rifiuto. In alcuni casi dovrete perfino fare una domanda di visto che prenderà ancora più tempo.

Per essere pronti a queste eventualità vi consigliamo di inoltrare la vostra domanda di autorizzazione ESTA almeno un mese prima della data di partenza per gli Stati Uniti in modo da poter organizzare al meglio il vostro viaggio.

Fare la propria domanda ESTA