ESTA: il documento per andare a New York

ESTA: il documento per andare a New York

New York è una delle mete americane preferite dagli europei, e a ragione! Chi non avrebbe voglia di un soggiorno da sogno nella capitale del mondo, in mezzo ai grattacieli, e di fare una passeggiata nel celebre Central Park? Ma sebbene oggi sia facile andare a New York in poche ore, è importante non dimenticare le formalità e i documenti necessari all’ingresso in territorio statunitense. Il documento più importante per farlo è senz’altro l’ESTA di cui vi parliamo ora in dettaglio.

 

Quando richiedere un’ESTA per recarsi a New York?

L’ESTA o Electronic System of Travel Autorization è un nuovissimo sistema di richiesta di permesso di soggiorno messo in opera dalle autorità statunitensi a partire dal 2009. Sostituisce in alcuni casi specifici la richiesta di visto tradizionale che, come si sa, a volte è lunga e costosa. Per beneficiare di questa esenzione dal visto ed utilizzare una procedura ESTA bisogna soddisfare le condizioni seguenti:

  • Recarsi a New York per un soggiorno di meno di 90 giorni o transitare per questa città
  • Disporre di un passaporto biometrico o elettronico valido che verrà utilizzato in occasione del viaggio
  • Provenire da uno dei paesi membri di tale dispositivo come l’Italia, la Francia, la Svizzera o il Belgio.

Se riempite queste condizioni, è consigliabile inoltrare la domanda di ESTA non più tardi di 72 ore prima della partenza e, preferibilmente, 2 o 3 settimane prima.

 

Come ottenere il documento ESTA per recarsi negli Stati Uniti?

Per ottenere il documento ESTA basta riunire le condizioni enumerate sopra e disporre di una connessione Internet. Da un sito come il nostro potete accedere al formulario online in italiano. Ma attenzione! Prima di riempire la vostra domanda, badate a munirvi del vostro passaporto il cui numero vi verrà richiesto. Lo stesso vale per i viaggiatori che vi accompagnano perché sarà necessario riempire una domanda per ogni persona.

Una volta risposto al questionario in maniera semplice e intuitiva, potrete verificarlo ed eventualmente modificare le risposte sbagliate. Prima di convalidare la domanda è importante essere sicuri delle risposte inserite. Se tutto è corretto, convalidate la vostra domanda e pagate le spese di dossier che vi saranno richieste (55 € sul nostro sito). Potrete effettuare il pagamento con carta bancaria per garantirvi un trattamento rapido della vostra domanda.

 

Quando si ottiene il documento ESTA?

In realtà la vostra autorizzazione ESTA non avrà la forma di un documento cartaceo. Riceverete semplicemente una risposta alla vostra domanda per mail entro un tempo massimo di 72 ore dopo la validazione della vostra domanda. Le autorità statunitensi verranno informate per via telematica di tale decisione così come la compagnia con cui viaggiate.

Sebbene non sia necessario stampare il vostra ESTA, vi consigliamo di farlo per conservare in un luogo sicuro il vostro numero di dossier per eventuali futuri viaggi a New York o negli Stati Uniti.

 

Ci vuole l’ESTA per un transito a New York?

Lo Stato di New York dispone non di uno ma di due aeroporti internazionali dai quali transitano o fanno scalo numerosi voli con destinazione finale in un altro paese. I viaggiatori che transitano per New York possono quindi chiedersi se anche nel loro caso sia necessario il documento ESTA.

Sebbene se non si soggiorni realmente a New York, il semplice fatto di atterrare sul suolo statunitense anche se per poche ore richiede un’autorizzazione di soggiorno. Questo vale sia per i transiti, anche rapidi, che non richiedono di lasciare l’aeroporto che per gli scali più lunghi che consentono una breve visita dei luoghi.

Per effettuare una domanda di autorizzazione ESTA nel caso di un transito o di uno scalo a New York bisogna seguire la stessa procedura che per una domanda di autorizzazione di soggiorno. È infatti sufficiente accedere al modulo presente nel nostro sito e riempirlo avendo a disposizione il proprio numero di passaporto e la carta di credito necessaria per coprire il costo del trasferimento e del trattamento della domanda. Si riceverà poi una risposta tramite e-mail entro 72 ore e non sarà necessario svolgere nessun’altra pratica perché l’autorizzazione sarà a quel punto collegata per via informatica al numero di passaporto. Per ottenere questa autorizzazione bisogna ovviamente soddisfare le varie condizioni elencate in precedenza e, in particolare, disporre di un passaporto elettronico o biometrico, che può cioè essere letto automaticamente da una macchina, valido al momento della domanda e per tutto il periodo del soggiorno. La nazionalità del richiedente, inoltre, deve far parte di quelle che permettono di accedere al dispositivo.

Se avete la fortuna di fare uno scalo sufficientemente lungo a New York, non esitate quindi a cogliere l’opportunità di fare salto a Manhattan e di visitare alcuni dei luoghi turistici più noti.

Fare la propria domanda ESTA